Presentato oggi a Roma il Protocollo d'intesa Confesercenti Federconsumatori

NOTIZIA
25/05/2016
Presentato oggi a Roma il Protocollo d'intesa Confesercenti Federconsumatori
Presentato oggi a Roma il Protocollo d'intesa Confesercenti Federconsumatori

Imprese e consumatori insieme per la tutela dei diritti e contro illegalità e sprechi. Confesercenti e Federconsumatori siglano un’intesa per offrire maggiori garanzie ai consumatori e alle imprese che operano nella legalità, con particolare attenzione all’e-commerce, al turismo e all’alimentare, dove le due Associazioni interverranno congiuntamente con iniziative a contrasto degli sprechi e per un maggiore sicurezza dei prodotti.
Sono questi alcuni dei punti chiave del Protocollo d’Intesa Confesercenti Federconsumatori, presentato oggi a Roma dai Presidenti Nazionali delle due Associazioni Massimo Vivoli e Rosario Trefiletti, insieme al Presidente di Assoviaggi Gianni Rebecchi. Di seguito le iniziative congiunte che verranno implementate entro la fine del 2016.

Sprechi e sicurezza dei prodotti alimentari
Lo spreco alimentare ha implicazioni etiche, sociali, nutrizionali e ambientali. Nel nostro Paese lo si realizza sia a monte, in corrispondenza delle prime fasi di lavorazione (raccolto e trasformazione industriale) che a valle al momento del consumo. Il 77% circa dello spreco avviene comunque prima di raggiungere la tavola: in Italia ogni anno sistema produttivo e distributivo fanno finire tra i rifiuti fino a 20 milioni di tonnellate di prodotti alimentari, per un valore di circa 27 miliardi di euro. A questi vanno aggiunti i valori dello spreco alimentare “a valle”, quello che avviene tra le mura domestiche: 8,1 miliardi di euro: in media, ogni famiglia italiana fa finire nel pattume --- euro di alimenti. Complessivamente, lo spreco alimentare in Italia vale dunque circa 35 miliardi di euro l’anno: oltre 2 punti del nostro Pil. Sull’economia pesa anche il problema della sicurezza dei prodotti alimentari. Secondo i dati del Rapporto Fiesa Federconsumatori Isscon, negli ultimi 15 anni di storia gli scandali che hanno interessato prodotti e filiere hanno prodotto circa 12 miliardi di euro di danni, chiamando imprese e consumatori a saldare il conto anche in termini di maggiori oneri di controlli.
L’intesa Confesercenti e Federconsumatori prevede interventi su entrambi i fronti: contro lo spreco, le due associazioni lanceranno una piattaforma online e offline di condivisione circolare last-minute dei prodotti alimentari. Lo strumento, rivolto ad imprese e consumatori, permetterà di creare un circuito di vendita, a fine giornata e a prezzi notevolmente scontati, dei prodotti alimentari di maggiore deperibilità, attualmente ‘cestinati’ da un modello economico non attrezzato per minimizzare gli sprechi. Oltre a mettere in contatto consumatori ed esercizi che aderiranno all’inziativa, la piattaforma raccoglierà beni alimentari da destinare alle Associazioni attive nel sociale. Un modo per aiutare i meno fortunati e per costruire un modello di business più attento all’efficienza, e al rispetto delle risorse alimentari.Per la sicurezza alimentare, invece, le due Associazioni hanno costituito un “Osservatorio sulla sicurezza alimentare”, in grado di monitorare l’andamento dei consumi, gli allarmi diffusi sul territorio nazionale ed europeo, l’informazione tratta dai media, al fine di estrapolare dati rilevanti per il settore, per comprendere i fenomeni di “crisi” del mercato e offrire agli operatori una chiave di lettura oggettiva di tali accadimenti.

Abusivismo e frodi online
Ogni anno vengono presentate, in media, 80mila denunce di utenti truffati da sedicenti ‘negozi online’. E anche l’abusivismo e la contraffazione dilagano: circa 8 siti web su 10 sono a rischio, e son purtroppo sempre di più quelli, italiani ed esteri, che non seguono le normative, a partire dalle informazioni obbligatorie per Legge, che spesso non vengano messe a disposizione dei consumatori. E che, anche per questo sono preda di raggiri o comunque vengono indotti alla conclusione di contratti alla cui stipula poi di accorgono di non avere interesse.
Per contrastare il fenomeno, Confesercenti e Federconsumatori lanceranno un’App - i cui contenuti siano condivisi anche con le Autorità preposte a ricevere le denunce - facilmente scaricabile su smartphone e tablet che dia la possibilità al consumatore di individuare i siti abusivi ‘non a norma'. L’App sarà inoltre uno strumento per condividere le informazioni di eventuali truffe subite con le Autorità preposte e con gli altri utenti. Permetterà inoltre di procedere più celermente alla denuncia delle violazioni e all’istruzione delle pratiche per il risarcimento del danno subito, potendo contare sull’assistenza diretta -sempre per via digitale -degli esperti delle due Associazioni.

Osservatorio congiunto sui prossimi saldi di fine stagione
Strumento tradizionale, ma ancora valido per consumatori e imprese, i saldi rappresentano circa il 20% della spesa annuale delle famiglie italiane in vestiario ed abbigliamento. Nonostante questo, troppo spesso i saldi presentano criticità per consumatori e imprese.
Ecco perché Confesercenti e Consumatori organizzeranno un Osservatorio dedicato: una cabina di monitoraggio che con costanza ed efficacia la regolarità dell’avvio dei saldi, delle modalità di effettuazione, della pubblicità dei prezzi, dell’effettività dei ribassi e restituisca al fenomeno la peculiarità di reale occasione di smaltimento delle rimanenze stagionali per gli esercenti e realizzazione di vantaggi economici per i consumatori.

Turismo amico: Fondo di Garanzia per i viaggiatori e Sportello anti-abusivismo
Le Agenzie di viaggio Confesercenti si impegnano a sostituire il Fondo di Garanzia pubblico per la tutela dei clienti delle Agenzie di viaggio in caso di fallimento o di insolvenza, con uno strumento assicurativo privato. Un sistema per tutelare la clientela e per permettere ai viaggiatori che hanno acquistato pacchetti turistici di partire tranquilli, senza la paura di sorprese e senza il rischio di perdere soldi: chi si servirà di una delle Agenzie associate Assoviaggi Confesercenti, avrà la garanzia del rimborso di quanto pagato e del rientro in patria in caso di fallimento o insolvenza dell’agenzia stessa attraverso il Fondo di Garanzia associativo.
La collaborazione tra Federconsumatori e Confesercenti per il turismo amico prevede anche l’istituzione di uno Sportello antiabusivismo nazionale per contrastare il proliferare di viaggi organizzati da soggetti e Associazioni non autorizzati, con l’obiettivo di offrire al consumatore la garanzia del massimo rispetto delle norme nazionali ed europee. A completamento del pacchetto di interventi su questo settore, verrà creata anche una camera di conciliazione per dirimere le eventuali questioni sorte tra agenti di viaggio e consumatori sulla base di quanto previsto dal codice del turismo.
Durante la Conferenza Stampa il Presidente Faib Martino Landi ha denunciato l’enorme peso di accise, IVA e costi di intermediazione bancaria che grava sui carburanti.

Leggi l’Estratto del Protocollo

 


  
Agenzia ANSA


Commercio:intesa consumatori-Confesercenti su tutela diritti. Focus su garanzie alimentare, e-commerce e turismo
(ANSA) - ROMA, 25 MAG - La tutele dei diritti dei consumatori e il contrasto dell'illegalità in particolare nell'ambito di turismo, alimentare e e-commerce, è questo l'obiettivo dell'intesa firmata da Federconsumatori e Confesercenti. Da questa collaborazione di imprese e consumatori, a cui ha annunciato che aderirà anche l'Adusbef, nasceranno diverse iniziative concrete: nel campo alimentare nascerà una piattaforma online per la vendita dei prodotti in scadenza per limitare lo spreco alimentare e un osservatorio per la sicurezza alimentare. In quello dell'abusivismo online invece le due associazioni lanceranno un'app che permetterà di riconoscere i siti non a norma e denunciare le frodi mentre per quanto riguarda i viaggi le agenzie aderenti a Confesercenti si impegnano a sostituire il fondo di garanzia pubblico per la tutela dei clienti in caso di fallimento o insolvenza, sarà
creata una camera di conciliazione per le controversie e uno sportello nazionale antiabusivismo.
La collaborazione toccherà anche un tema più trasversale: quello della finanza personale con l'introduzione di un comitato per la consulenza ai finanziamenti, l'istituzione di punti di negoziazione per eventuali crisi di pagamento e corsi per un uso consapevole del credito al consumo evitando il sovra-indebitamento. Infine la collaborazione riguarderà un osservatorio saldi per verificarne le modalità di attuazione e una battaglia contro la desertificazione dei centri storici con la proposta di istituire canoni concordati e la cedolare secca per le imprese che aprono in locali sfitti. (ANSA).

 

Condividi






Innova Energia

 

Thot n 2 del 2011

 

Libera la benzina

 

Oil Report 2010

 

Vademecum del Gestore

 

Aster

 

Ente Bilaterale Unitario del Settore Turismo

 

Ente Bilaterale Nazionale Unitario per il Terziario

 

Faib - Federazione Autonoma Italiana Benzinai - Via Nazionale, 60 - 00184 Roma Tel. 06/47251 Fax 06/4740750 e-mail: faib@confesercenti.it

Questo sito non utilizza cookies.